logo

I.C.S. "RITA LEVI – MONTALCINI"

Via Trieste, 11 – 91028 – Partanna (TP)

Sei in > GALLERIA LAVORI SCUOLA SECONDARIA
A.S. 2020-21

Il Giorno del ricordo

“L’uomo mortale non ha che questo d’immortale:Il ricordo che porta e il ricordo che lascia” Con questa bellissima citazione di Cesare Pavese vi voglio mostrare il video dei ragazzi della I A dell’Istituto Rita Levi-Montalcini di Partanna realizzato per partecipare al Concorso 10 febbraio indetto dal Miur e dalle associazioni dei profughi istriani-dalmati. Con l’indizione di questo Concorso indirizzato sia al primo che al secondo ciclo dell’istruzione si intende sensibilizzare tutti alla conoscenza della storia del confine orientale per tanto tempo sconosciuta. La storia così davvero diventa un bene per il futuro, un possesso per l’eternità come affermava lo storico Tucidide.

https://drive.google.com/file/d/1E16B7Fp3Ii_tuWVjoACQx_VVHqHBvjce/view?usp=sharing

L’Istituto “Rita Levi-Montalcini” di Partanna il 27 Gennaio ha voluto dare voce alle brutture perpetrate ai danni del popolo ebraico negli anni che vanno dal 1938 al 1945 riunendo gli alunni delle classi terze per la condivisione di riflessioni, letture, commenti su piattaforma Gsuite in una classe virtuale creata appositamente per l’evento intitolato “Testimonianze per non dimenticare”.
L’ incontro si è arricchito con la presenza del prof. Lorenzo Barbara, studioso e grande conoscitore dell’Olocausto, membro dell’associazione “Filosofia delle religioni”, che con grande maestria ha saputo interagire e colloquiare con i ragazzi. L’incontro di quest’anno si è concentrato sulla conoscenza di una donna vittima della persecuzione nazista, la livornese Frida Misul, cantante con un certo talento.
Il professore ha sottolineato che gli orrori della Shoah non vanno taciuti, i ragazzi devono commuoversi e conoscere la storia, vanno sensibilizzati, devono “indignarsi” di fronte a tanto orrore, devono indirizzare le loro azioni per abbattere il muro dell’indifferenza e per non permettere mai più a nessuno di legittimare la FOLLIA.
I ragazzi si sono accostati alla Memoria in un’infinità di modi: pensando, soffrendo, chiedendosi perché, soffermandosi a riflettere e dando voce alla loro commossa partecipazione in tutti i linguaggi possibili: hanno proiettato video per la presentazione dei loro lavori, hanno realizzato disegni, raccolta di immagini, di storie di vittime della shoah, di film che testimoniano il dolore degli ebrei, di poesie, di canti, di letture, di riflessioni e di musiche.
Ringraziamo il prof. Barbara, la nostra Dirigente prof.ssa Vita Biundo, il prof. Vito Aiello referente della Legalità e tutti i docenti che hanno collaborato per la realizzazione di eventi come questi che vanno ripetuti affinché la memoria rimanga viva, perché l’uccisione di sei milioni di ebrei costituisce il più grande delitto della storia del mondo.
Dice Frida Misul a conclusione del suo diario: “Mi auguro che specialmente i giovani, leggendo queste mie righe, sentano la responsabilità di vigilare ed impedire in ogni modo che certi errori ed orrori siano più ripetuti”


GIORNO DELLA MEMORIA
Filmato realizzato dagli alunni della scuola Primaria plesso Collodi per “non dimenticare…….”

https://drive.google.com/file/d/1DCGLwHzzVCwyV88KPRJ-QWrc4gQUaplS/view?usp=sharing


Gli alunni della classe IE scuola secondaria di primo grado presentano:
LA PREISTORIA – LE INCISIONI RUPESTRI
Cliccare sul link per visualizzare il video
https://youtu.be/5TGuN0MFejE


Gli alunni della 1 A riscoprono la tradizione di Santa Lucia.

https://drive.google.com/file/d/1aoRx3McOb8OYvx047Q1DvJQ-l2sI6V4d/view?usp=drivesdk

Pagine: 1 2